Con gli occhi di un bambino

“Tra la pianura del Piacentino, al confine tra Emilia e Lombardia, sorge un paesino di nome Ganaghello, che potrebbe essere soprannominato “bello”, ma è un termine antico, polveroso.

Lo chiamerei piuttosto perfetto per chi vuole stare in tranquillità. D’inverno Ganaghello viene quasi sempre ricoperto da una coltre bianca di neve e se si osserva da lontano si possono notare i comignoli che fumano. Durante questi momenti la gente si aiuta spalando la neve dalle strade.

In primavera si possono notare, anzi è fin troppo evidente, gli alberi che sbocciano, i prati  che si rigenerano e il sole che batte dolcemente sulle siepi che ne sono rinvigorite, mentre gli usignoli e i piccoli uccellini si divertono a volteggiare e cantare nel cielo azzurro. In estate è ora di passeggiare, di raccogliere le more e di far biciclettate.

L’estate è il momento preferito perché i bimbi sono più felici e gli adulti sono tinti di sorrisi. E quando il sole batte forte viene da ….sudacchiare! 

In autunno la raccolta dell’uva non può mancare. La gente di questa località è ospitale e quando può generosa, ma anche sedentaria, quindi se ti va di farci un giro loro sono sempre lì, a Ganaghello.

Il posto offre una stupenda visuale sulla campagna, con la trattoria Jessica, da leccarsi i baffi anche solo appena entrati. Dopo aver gustato il pranzo dovreste visitare la chiesetta che è veramente stupenda e poi si possono fare passeggiate e giri in bicicletta sulle colline e per poter riposare la notte c’è un agriturismo che vi ospita senza mah e senza bah!

Poi per i bambini c’è un parco giochi molto bello all’ombra e anche un campo da calcio.

Se vorrete assaggiare i prodotti tipici c’è la polenta (buonissima), il cinghiale (preso apposta per voi) e confetture di ogni genere. Ma si possono trovare anche biscotti e dei vini speciali perché fatti con l’uva di Ganaghello.

Di feste ce ne sono tre, voi potreste pensare che sono poche ma sono molto molto divertenti e fantastiche e sono tutte organizzate dalla Pro Loco Ganaghello (ma guarda che hanno anche la Pro Loco!).

Sono la Festa dell’amicizia dove si esibiscono e cantano i “nuovi talenti”, la Festa della polenta e poi ce n’è anche un altra ma……alla prossima, c’è un’orda di turisti che vuole sapere dove si può dormire quindi ciao!!!!!”

Leonardo, 10 anni, quinta elementare

Arcobaleno visto da casa

.

20 risposte a “Con gli occhi di un bambino”

  1. Way cool! Some extremely valid points! I appreciate you penning this post and also the rest of the
    site is also really good.

  2. After exploring a few of the articles on your web page, I really appreciate your technique
    of blogging. I book marked it to my bookmark webpage
    list and will be checking back soon. Please visit my web site
    too and let me know how you feel.

  3. Thanks for ones marvelous posting! I actually enjoyed reading it, you are a great author.
    I will make certain to bookmark your blog and will often come back at some point.
    I want to encourage you to continue your great job, have a
    nice afternoon!

  4. Hi, I do think this is a great site. I stumbledupon it
    ;) I am going to come back once again since I book-marked
    it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich
    and continue to help others.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *